Ferrata Mario Minonzio

Dati:

Dislivello complessivo:400m

Durata: 1 h e 30'

Difficoltà: EEA

Livello Ferrata: MD;K2;PD

Descrizione:

La ferrata Mario Minonzio si sviluppa lungo le pendici dello Zuccone Campelli in zona Piani di Bobbio.

La ferrata non presenta notevole dislivello,tuttavia il percorso è un continuo sali e scendi che alla fine ci farà compiere circa 400 m di dislivello.

La ferrata non presenta grosse difficoltà tuttavia l'ambiente in cui si sviluppa è unico,siamo nelle prealpi orobiche ma come scenario sembra di essere tra le dolomiti.

zuccone1

La partenza della ferrata è posta ai piedi dello Zuccone Campelli,e la parte più ostica dell'intero percorso è trovare il punto di partenza,viste le scarne indicazioni;comunque dobbiamo arrivare al rifugio Lecco,se dai piani di Artavaggio,sentiero degli stradini, o dall'arrivo delle cabinovie da Barzio,è indifferente.

Una volta giunti al rifugio Lecco dovremo continuare a risalire il vallone tenendo sempre la parte orografica di sinistra della valle,inizialmente percorreremo un'ampia traccia che in prossimità dell'arrivo della seggiovia camosci lascia spazio ad un piccolo sentierino che risale verso lo zuccone.

zuccone

Dovremo sempre tenere la sinistra sino a quando incontreremo su un roccione un segnavia di colore giallo,da li affronteremo un breve tratto pianeggiante sino a quando arriveremo all'imbocco di un piccolo canale,da dove partono le catene,questo non è l'inizio della ferrata però se non siamo tranquilli possiamo gia imbragarci e utilizzare il nostro set di ferrata,tuttavia è già indispensabile il casco,la caduta di sassi lungo questo breve canale è sempre alta,e per evitare qualsiasi problema consiglio di indossare già il casco.

zuccone2

Il canalone termina con un piccolo scollinamento dietro il quale parte immediatamente la nostra ferrata.

zuccone3

La ferrata presenta nei primi metri una delle parti più difficili,un breve risalita seguita da un traversino di pochi metri che però può mettere in difficoltà i neofiti,appena dopo il traversino continuiamo a risalire sino a raggiungere la cresta.

zuccone4

zuccone5

zuccone6

Da questo punto la ferrata diventa un susseguirsi di sali e scendi,le discese a volte potrebbero risultare più ostici della stessa salita.

Affronteremo alcuni passaggi semplici lungo piccoli canalini,prima di affrontare una lunga discesa,con la parte iniziale abbastanza impegnativa che ci condurrà ad affrontare l'ultima parte della ferrata dove è presente un breve traversino,semplice e privo di pericoli seguito da una scala.

zuccone7

zuccone8

zuccone9

zuccone10

zuccone11

zuccone12

Superato quest'ultimo tratto il percorso diventa notevolmente semplice non dovremmo più affrontare tratti impegnativi e in men che non si dica la ferrata termina quasi in prossimità della

vetta dello Zuccone.

zuccone13

zuccone14

Il paesaggio è magnifico con un vista bellissima verso i piani di Bobbio e i piani di Artavaggio,per la discesa abbiamo varie possibilità o riaffrontare la ferrata o percorrere un giro più lungo scendendo da un comodo sentiero sin quasi al rifugio Cazzaniga,per poi affrontare il sentiero degli stradini che ci riporteranno al rifugio Lecco.

zuccone16

zuccone15


Copyright ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico. Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilità per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Cookie Policy