Lecco - Monte Barro

Dati:

Dislivello: 700m

Durata: 1h 50'

Impegno fisico:Normale

Difficoltà: E

Descrizione:

Il monte Barro può essere considerato la prima vetta delle prealpi lombarde,la sua cima è posta a circa 922m.s.l.m e soprattutto nei periodi di inizio primavera o tardo autunnali è l'ideale per i trekking.

La partenza del percorso è posta a Malgrate,appena dopo il ponte Azzone Visconti;proprio di fronte al ponte inizia il sentiero nei pressi di una casa di colore rosa.

 Troveremo dove parte il nostro percorso alcuni cartelli segnalatori che ci indicano il tempo di percorrenza per giungere alla vetta,oltre ad un cartello che ci indica la nostra entrata nel Parco naaturalistico del Monte Barro.

barro30

barro31

Per circa 50m percorreremo una stradina asfaltata che conduce ad alcune abitazioni,dopo i quali la strada si trasforma in un sentiero ciotolato;il percorso è una lunga scalinata con fondo sassoso immersa nella vegetazione.

barro1

barro9

 Dopo circa 15' di salita giungeremo ad un primo tratto pianeggiante dove la vegetazione si dirada lasciando spazio ad dei bellissimi pratoni;tuttavia rimarremo in questo contesto per pochi istanti,troveremo delle indicazioni dove il sentiero si biforca in più parti,dovremo svoltare a destra seguendo sempre le indicazioni per la vetta,addentrandoci ancora in una vegetazione fitta.

barro10

Il percorso diventa un bel sentiero che sale in maniera abbastanza netta e che con una serie di tornanti ci permetterà di guadagnare molti metri di dislivello.

Giungeremo ad uno bello spiazzo dove sono poste alcune antenne,dopo una breve discesa tenendo la destra dovremo seguire una traccia poco visibile che sale in mezzo a questo prato,sino ad rientrare nella vegetazione e reincontrare i cartelli segnavia.

barro11

Il sentiero diventa ancora impegnativo ed in poco tempo salendo alcuni tratti a gradoni giungeremo al Cippo degli Alpini,una piccola cappelletta dedicata agli alpini lecchesi caduti.

Cira 100 m prima di giungere alla croce del cippo,incontrremo una staccionata con gradini abbastanza alti che ci faranno arrivare in poco tempo alla croce del cippo.

barro2

barro3

 Il sentiero proseguirà sulla destra rispetto alla croce,dopo pochi metri incontreremo il bivio con Pian Sciresa,e seguendo le indicazioni per la vetta seguiremo il sentiero che oltrepassa la vegetazione,salendo in maniera lieve rispetto al tratto precedente.

Arriveremo in prossimità del Sasso della Vecchia dove il sentiero svolta a sinistra diventando molto impegnativo,con pendenze elevate e salendo spesso a gradoni lungo molti tornanti in mezzo ai torioni del monte Barro

barro12

barro13

Per circa 30' il sentiero continua con una pendenza elevata e l'alternarsi di momenti tra le rocce e tratti dove la vegetazione di betulle è leggermente più fitta.

barro4

barro14

Al termine di questo tratto,il sentiero spiana leggermente per poi addentrarsi in una vegetazione abbastanza fitta,tuttavia per poco tempo,infatti il sentiero svolterà a sinistra e giungerà su una delle cime del monte.

barro15

Il percorso ora affronta la cresta che unisce le varie cime del monte,le prime due non sono complicate,tuttavia nella discesa della seconda affronteremo una piccola discesa su roccia,dove sono presenti molti appigli ed non è esposta però dovremmo porre molta attenzione sul dove dovremmo appoggiare i piedi.

barro16

Ormai siamo arrivati in cima,dovremmo solo affrontare un ultimo tratto in salita di pochi metri,dove all'inizio dovremmo usare le mani per aiutarci nella risalita.

barro17

barro18

Giungeremo infine in vetta,dove nelle giornate migliori possiamo avere un panorama bellissimo sulla pianura,sul lago e le vette che ci circondano

barro5

barro6


Trekking menu

Copyright ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico. Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilità per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Cookie Policy