Dati:

Dislivello: 300m

Durata: 2h e 15'

Difficoltà: E

Impegno fisico: Basso
Descrizione:

Nell'articolo vedremo la seconda ed ultima parte del sentiero rotary.

Dal Ponte di Tenagli sino a Somasca e ai vecchi ruderi del castello dell'Innominato.

Una volta giunti all'Agritrismo Tenaglia,proseguiremo per circa 30 m lungo un piccolo sentiero sassoso,che si ricollegherà al sentiero che sale da Germanedo al Monte Magnodeno.

rotary12

rotary13

Scenderemo per circa 200 metri lungo il sentiero che conduce alla madonna della Rovinata,troveremo alcune abitazioni alla nostra sinistra che supereremo al termine dell'ultima svolteremo a sinistra seguendo una breve scalinata,con il sentiero che passa in mezzo a queste abitazioni,per poi inoltrarsi verso le cave.

rotary14

 Percorriamo un breve tratto in una piccola boscaglia prima che il sentiero arrivi in una bellissima area verde,di bellissimi prati e di alcune case.

rotary15

Arriveremo ad un breve bivio,dove svolteremo a sinistra risalendo la strada adibita all'uso delle abitazioni per un centinaio di metri prima di svoltare a destra e percorrere la strada che viene utilizzata dai mezzi della cava.

rotary16

Durante questo tratto di sentiero passeremo sotto il nastro trasportatore dei materiali che vengono ricavati dalla cava,e giungeremo sino ad un piccola abitazione dove il paesaggio si apre nuovamente,con dei bellissimi prati.

Svolteremo immediatamente a sinistra oltrepassando un piccolo ponticello in legno,ed affronteremo una breve salita.

rotary18

Inizia ora un continuo sali e scendi con salite brevi tuttavie abbastanza ripide,durante il percorso incontriamo vari cartelli per il monte magnodeno,con varie possibilità di salita.

rotary19

rotary20

Giungeremo sino alle baite Piazzo che supereremo senza difficoltà e dopo le  quali il percorso tenderà a scendere diregendosi verso il castello dell'innominato

rotary21

Offerte online

rotary22

La discesa in alcuni punti è molto pendente e in caso di umido è estremamente scivolosa,dovremmo porre molta attenzionesui nostri passi.

rotary23

Da Piazzo in circa 45' giungeremo alle rovine del castello dell'innominato,appena sotto quest'ultime troveremo alcune baite che superemo in salita seguend una piccola traccia,sino a quando arriveremo ad un piccolla bocchetta dove inzieranno gli ultimi metri di discesa verso Somasca

rotary24

Inizialmente la discesa è su un bel ciotolato ma dopo circa 300m giungeremo a Somasca dove il nostro sentiero finisce ricoleggandosi ad una strada asfaltata,in breve tempo riusciremo a scendere sino a Vercurago

rotary25

 
 

rotary26

rotary27

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie