Monte Berlinghera
Monte Grona
Monte Magnodeno
Capanna Sciora
Capanna Grialetsch
Grignetta
Monte Crocione
Ferrata Piz Trovat

BELL SUPER 3

EUR: 78,35 €

 

Garmin Edge1000

GARMIN EDGE 1000 

EUR: 358,99 €

Suvretta Loop - Val Bever

Caratteristiche:

Lunghezza: 34 km

Dislivello: 1074 m

In sella: 100% in base alle singole capacità di guida ed all'allenamento

Tipo di Terreno: Sentiero,Sterrato,Asfalto

Fontane: Celerina, Margun ed alcuni fiumi lungo il percorso

File GPX del percorso:  SuvrettaLoop.gpx

Traccia indispensabile

Descrizione:

Il Suvretta Loop è uno degli itinerari più belli dell'Engadina. Un percorso con una discesa bellissima in singletrail che ci condurrà lungo la bellissima Val Bever, ma che saprà offrire scorci magnifici verso i ghiacciai del Bernina e verso la Val Bregaglia.

La partenza della traccia è posta presso la stazione ferroviaria di Celerina, appena prima di quest'ultima troverete innumerevoli fontane dove riempire le borracce o le sacche idriche, una volta giunti inizieremo un tratto pianeggiante che ci condurrà alla partenza della cabinovia che da Celerina conduce a Margun.

bever

Noi staremo al di sotto dell'impianto, percorrendo un breve tratto pianeggiante su sterrato, sino ad incrociare un bivio dove troveremo le prime indicazioni del percorso. Il percorso è ben segnalato con cartelli che indicano il sentiero numero 671.

bever1

 Al bivio svolteremo a destra ed inizieremo la lunga salita, sempre su sterrato, che ci condurrà prima a Margun e poi al Corviglia. Nella prima parte la salita è fin da subito impegnativa con pendenze sempre intorno al 9-10%, inoltre il fondo sterrato non ci agevola nella nostra salita. Sino all'arrivo di una seggiovia che parte sempre da Celerina, la strada continuerà a presentare pendenze impegnative ed un fondo non molto agevole, troveremo anche alcuni tornanti dove recuperare fiato è pressoche impossibile.

bever2

Un volta superato l'arrivo dell'impianto, la salita si addentrerà nel bosco di abeti e le pendenze diventeranno molto più lievi, intorno al 5-6%, e per circa 2,5 km sino a raggiungere l'alpe Laret. In questo tratto non dovremo esagerare visto che la salita è ancora lunga.

Dall'alpe Laret inizia uno dei punti più duri del percorso, infatti troviamo un lungo rettilineo di circa 1km con pendenze sempre superiori al 15%. Al termine di questo tratto affronteremo due tornanti dopo i quali le pendenze diminuiscono, passeremo sotto i piloni dell'ovovia, ed affronteremo l'ultimo tratto verso Marguns dove le pendenze scemano e dove troveremo per pochi metri anche una breve discesa.

bever3

Supereremo Marguns ed inizieremo la salita verso il Corviglia, anche in questo caso le pendenze saranno sempre superiori al 10% ed  in più il fondo, ora, abbastanza ghiaioso crea maggiore attrito che non permette alle gomme di scorrere.  

Arriveremo al Corviglia,dove troveremo innumerevoli arrivi di impianti di risalita e la funivia per il Piz Nair, e proseguiremo seguendo la sterrata, con la cartellonistica sempre perfetta, sino ad arrivare in prossimità dell'arrivo degli impianti Salastrain e Alp Giop, anche in questo tratto le pendenze rimangono sempre impegnative, superiori al 13/14%.

bever4

Proprio in prossimità dell'arrivo delle due seggiovie, il nostro percorso svolta a sinistra, diventando da ora in avanti un alternarsi di sali e scendi su un singletrail abbastanza sassoso.

bever5

Rimaniamo sempre ai piedi del Piz Nair e ci avviciniamo al lago di Suvretta, troveremo un ultimo tratto impegnativo con pendenze elevate, ma al termine inizierà la discesa. 

bever6

bever7

La prima parte di discesa,  sino al passo di Suvretta, è abbastanza impegnativa con un sentiero stretto e pendenze elevate che si snoda lungo alcuni tornantini molto stretti.

bever8

Una volta arrivato al passo, dove incroceremo anche i sentieri che scendono dal Piz Nair, inizierà il lungo e bellissimo singletrail, molto veloce, flow, che ci condurrà sino all'imbocco della Val Bever.

bever9

bever10

Questo tratto di percorso alterna momenti semplici ad altri leggermente un pò più tecnici su un fondo ghiaioso dove le ruote hanno poco grip, inoltre il sentiero continua a superare piccoli ruscelli, senza dover scendere dai nostri mezzi.

bever11

L'ultimo tratto prima di arrivare in Va Bever è sicuramente uno dei più impegnativi dal punto di vista tecnico: pendenze sempre elevate,superiori al 24%, e continui tornanti,abbastanza stretti, su un fondo molto scivoloso. Al termine di questo tratto il nostro singletrail si riunirà alla sterrata della Val Bever.

bever12

 
 

bever14

Da ora in avanti seguiremo questa facile sterrata che ci condurrà al piccolo paesino di Bever, da dove seguendo strade secondarie ritorneremo prima a Samedan e poi a Celerina da dove eravamo partiti.

bever15

bever16

Vi lasciamo con il video della discesa che vi mostrerà meglio la discesa ed in particolar modo alcuni punti tecnici

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie