Ciclabile Val Seriana

Caratteristiche:

Lunghezza: 31,5 km

Dislivello:300 m

In sella:100%

Tipo di Terreno: Asfalto,Sterrato

Fontane: Molteplici lungo il percorso

Descrizione:

La ciclabile della Val Seriana è uno dei percorsi, itinerari più belli e varii della Lombardia. Una pista lunga 31.5 km che da Ranica(Bg) conduce sino a Clusone lungo un percorso che costeggia il fiume Serio e i suoi canali oltre ad esser circondati da vette che man mano che ci addentriamo verso Clusone diventan sempre più alte ed imponenti. Come per la ciclabile della Val Brembana anche quella della Val Seriana è stata ricavata riutilizzando parte del percorso della vecchia ferrovia e per gli interi 31.5 km la pista ha una propria sede salvo per circa 300m nel comune di Gazzaniga dove però affrontiamo strade secondarie per nulla trafficate e con ai lati una striscia di color diverso per identificare il nostro percorso.

La partenza del percorso è posta a Ranica, un piccolo comune in prossimità di Bergamo, e precisamente in via Conciliazione dove è presente anche la fermata del tram leggero TEB, in zona troviamo molteplici posteggi dove lasciare l'auto. L'inizio è situato in prossimità della "stazione".

ser

Percorriamo la breve stradina che sulla sinistra costeggia la ferrovia sino ad arrivare ad un incrocio nei pressi di un semaforo dove svolteremo a sinistra oltrepasseremo la ferrovia e seguiremo un marciapiedi con i simboli della bicicletta sull'asfalto, riattraverseremo una seconda strada rimanendo sempre sul marciapiedi e costeggeremo un canale sino ad un bivio dove la ciclabile si biforca, noi svolteremo a sinistra arrivando ad un nuovo semaforo che ci permetterà di attraversare la strada.

ser2

Seguiremo una piccola strada secondaria dove inizieremo anche a trovare i simboli che ci indicano il percorso della ciclabile sino nei pressi di un abitazioni dove inizia un tratto sterrato.

ser1

Dopo nemmeno 100 m di sterrato troveremo una biforcazione nei pressi di un ponticello in legno, noi svolteremo a sinistra,passando sotto la statale, e la ciclabile correrà in questo frangente all'interno di un bel parco di Ranica.

ser3

Continueremo a rimanere sul lato sinistro del Serio sino a quando arriveremo ad un ponte dove abbiamo due possibilità: due percorsi che si ricongiungeranno più avanti, possiamo rimanere su questo lato od attraversare il ponte ciclabile e spostarci sull'altra sponda del fiume, l'ideale è seguire quest'ultima ipotesi.

ser4

I cartelli ci indicano alla perfezione il percorso che dobbiamo seguire ed i chilometri sinora percorsi, tranne per un unico punto, passiamo sotto un ponte e ci troviamo nei pressi di un bivio dove i cartelli ci indicano di tenere la destra quando in realtà dovremo svoltare a sinistra e seguire una sterrata che costeggerà alcuni canali che portano l'acqua verso i campi agricoli. In questo tratto si alternano momenti di asfalto ad altri di sterrato.

ser5

ser6

 Piano piano ci portiamo verso Albino dove oltre a percorrere sempre questa sterrata,supereremo un ponticello in pietra dopo il quale attraverseremo la statale grazie ad un semaforo posto solo per i ciclisti ed i pedoni provenienti dalla ciclabile. Superato il semaforo giungeremo nei pressi della stazione ferroviaria di Albino dove termina il servizio TEB.

ser7

 
 

ser8

 Il percorso nel tratto tra Albino e Gazzaniga alterna momenti su entrambe le due sponde, è un tratto alquanto articolato dove continuiamo a passare da una sponda all'altra del fiume.

ser9

Proprio a Gazzaniga abbiamo un breve tratto su una strada secondaria, oltrepasseremo grazie ad un sottopasso la statale ed arriveremo a Gazzaniga, la ciclabile rimane delimitata da una striscia ma il più delle volte troviamo delle macchine posteggiate lungo il percorso,non creano grossi problemi visto che questa strada secondaria non è per nulla trafficata e questo tratto durerà solamente 400m.

ser10

 Al termine di questo tratto troveremo un sottopasso e svolteremo a destra affrontando un ponte che conduce verso Cene e dopo averlo superato svolteremo subito a sinistra.

ser11

 Anche il tratto successivo sarà un susseguirsi di ponti ed il passaggio da una sponda all'altra di uno dei canali del Serio, dovremmo porre particolare attenzione nei pressi del parco di Gazzaniga dove lungo la ciclabile troveremo un piccolo chiosco con delle panchine e dove molti bambini giocano,quindi è consigliabile passare a passo d'uomo onde evitare inutili pericoli sia per noi che per le altre persone.

ser12

Superato questo parco percorreremo un bellisimo sentiero immerso lungo un bel viale alberato affronteremo una breve salita prima di arrivare ad alcune chiuse dove il percorso diventa leggermente tortuoso,prima di affrontare un sottopasso con alcuni gradini dove però è presente anche una piccola striscia di cemento per le biciclette. E' consigliabile scendere dalla propria bici per affrontare questo sottopasso sia per la larghezza sia perchè non si riesce a vedere se ci sono altre persone in discesa

ser13

Superato il sottopasso che ci permetterà di oltrepassare agevolmente sia la statale sia il fiume,rimarremo sulla sponda sinistra del fiume sino a Ponte Nembro, questo tratto di percorso rimarrà lontano sia dalla statale sia dalle abitazioni su un percorso sempre sterrato.

ser14

 Giunti a Ponte Nembro il nostro percorso una volta superato il paese ed il fiume tenderà a salire con pendenze sempre lievi per circa 3 km sino ad arrivare alla piana di Clusone.Durante questa salita passeremo nei pressi di un azienda agricola e sotto un tunnel della vecchia ferrovia di cui stiamo ricalcando il percorso.

ser15

 Giunti sulla piana di Clusone il percorso sempre ottimamente segnalato da cartelli, passerà nei pressi di alcune aziende agricole,prima di passare tra i campi.

ser16

 Arriveremo facilmente a Clusone dove la ciclabile termina nei pressi di alcune panchine dove troveremo anche sulla sinistra una mappa che ci indica e spiega l'intera ciclabile ed il percorso che abbiamo seguito.

ser17

Il ritorno risulta molto più semplice e veloce rispetto all'andata grazie anche ad una pendenza lieve a favore per l'intero percorso.

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie