Monte Berlinghera
Monte Grona
Monte Magnodeno
Capanna Sciora
Capanna Grialetsch
Grignetta
Monte Crocione
Ferrata Piz Trovat
Offerte Amazon della settimana
mule

Camelbak M.U.L.E 12L

119,95 €   79,45

Dorsale Lariana

Caratteristiche:

Lunghezza: 35,3 km

Dislivello: 1200 m

In sella: 100% in base alle singole capacità di guida

Tipo di Terreno: Sentiero,Sterrato

Fontane: Brunate

File GPX del percorso:  Dorsalelariana.gpx

Traccia indispensabile

Descrizione:


La Dorsale Lariana è un bellissimo sentiero del Triangolo Lariano che collega Brunate, Como, con Bellagio. Il sentiero è un percorso ideale per le MTB con alcuni tratti con dei bellissimi singletrail come il famoso sentiero dei Faggi.

Seppure il percorso percorre questa dorsale, presenta innumerevoli sali e scendi con un notevole dislivello complessivo.  La traccia che vi forniamo, come il percorso, parte da Brunate, più precisamente dall'arrivo della funicolare da Como, per chi volesse è possibile salire con le proprie bici a Brunate,passando prima dal Civiglio e poi a Brunate,tuttavia dovremo considerare almeno 600m di dislivello in più.

Una volta giunti a Brunate prenderemo la strada che conduce al rifugio CAO, potremmo effettuare anche dei tagli lungo i sentieri che tagliano la strada, ma visto che il percorso è lungo, consiglio di continuare lungo la strada, poco trafficata, in modo da preservare le forze.

Giunti al rifugio CAO la strada lascerà spazio ad una strada sterrata che continuerà a salire in modo leggero. In alcuni tratti lo sterrato lascerà spazio ad un ciotolato che renderà la salita leggermente più impegnativa

Questo tratto di salita lievi termina nei pressi della Baita Bondella da dove inizia un tratto di percorso dove abbiamo l'alternanza di tratti pianeggianti a veri e propri muri dove le pendenze possono superare anche il 20% e proprio al termine di questo tratto, una volta superata la baita Fabrizio, avremo sull'ultimo muro le pendenze più impegnative dove rimanere in sella è estremamente arduo che ci condurrà alla bocchetta di Boletto.

Dalla bocchetta inizierà un tratto di percorso in discesa che ci condurrà alla bocchetta di Molina, inizialmente un tratto molto flow, seguito da un breve tratto più "scassato".

Per spiegarvi meglio vi lasciamo il video di questo tratto di percorso tra le due bocchette.

Giunti alla bocchetta di Molina terremo la sinistra ed inizieremo, uno dei tratti più belli del percorso, il famoso Sentiero dei Faggi. 

Il Sentiero dei Faggi è conosciuto da tutti gli amanti della MTB, un bellissimo Singletrail molto veloce e poco tecnico e con pendenze lieve in discesa. Per farvelo ammirare al meglio più che le foto vi lasciamo il video integrale del sentiero.

Al termine del Sentiero dei Faggi arriveremo alla bocchetta di Lemma dove incontreremo il sentiero che proviene dall'Alpe del Vicerè e dalla Capanna Mara. Da ora in avanti il percorso diventa un'ampia mulattiera che con "rampe", tratti in cui le pendenze diventano molto importanti, ci conduce prima alla bocchetta di Palanzo e poi al rifugio Riella.

 
 

Una volta superato il rifugio Riella la salita continuerà ma con pendenze lievi sino ad arrivare in prossimità della Bocchetta di Nesso da dove inizia un promo tratto di falsopiano sino alla Bocchetta di Caglio,dove per 100m abbiamo una rampa impegnativa in salita, e poi una lunga discesa sino ad arrivare alla Colma di Sormano.

Una volta giunti alla Colma scenderemo la statale per 10m sino a superare il ristorante, dove troveremo una sterrata alla nostra sinistra.

Troveremo anche in questo tratto l'alternarsi di strappi a momenti pianeggianti sino ad arrivare all'Alpe Spessola, in questo tratto di percorso il percorso rimarrà un'ampia sterrata priva di difficoltà

Dall'Alpe Spessola inizierà una breve ma intensa salita che ci condurrà alla bocchetta di Terrabiotta, inizialmente la salita si svilupperà su una cementata, nel tratto più duro, ma poi diventerà un sterrata sempre con pendenze elevate e con un fondo che non permette di avere un buon grip.

Giunti alla bocchetta di Terrabiotta svolteremo a destra ed inizieremo la lunga discesa che ci porterà prima a Piano Rancio e poi finalmente a Bellagio. Una discesa divertente con alcuni punti tecnici ma mai troppo impegnativa. Anche in questo caso per descriverla al meglio vi lasciamo il video della discesa che ne descrive i momenti fondamentali.

VIDEO

Una volta giunti a Bellagio potremo decidere se tornare a Como in battello o pedalare sino a Como, per quest'ultima ipotesi dovete considerare la vostra stanchezza, da Bellagio a Como la strada non è quasi mai pianeggiante e per circa 30 km dovrete affrontare continui sali e scendi.

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie