Caratteristiche:

Lunghezza: 33km

Dislivello: 1140

In sella: 100%

Tipo di terreno:Asfalto,cemento,sentiero

Fontane: presenti a Ballabio e alla chiesa dei Piani Resinelli

File GPX del percorso: anello campelli.gpx

Descrizione:

L'anello dei Campelli è un bellissimo percorso che si snoda tra la Grignetta e il lago di Como.

La partenza è posta a Lecco,dove seguiremo la vecchia statale asfaltata per Ballabio lunga circa 9 km con pendenza media dell'8%.

Questa parte del percorso può essere saltata effettuando la deviazione per Montalbano che vi abbiamo descritto in questo articolo: LINK,che vi porterà sin quasi al paese di Ballabio,solo negli ultimi 100m si riunirà con la statale per affronatare l'ultima rampa sino a Ballabio.

Una volta arrivati potremo riposarci su un breve falsopiano prima di affrontare gli 8 km che conducono sino ai Piani Resinelli.

La salita è si lunga,ma dura solo nei primi chilometri,una volta superato il 2° tornante la strada vi permetterà di rifiatare grazie ai tornanti e a pendenze non elevate e continue.

Arrivati ai Piani proseguiremo dritto oltre il parcheggio in direzione della chiesetta dei Piani,la supereremo e prenderemo a destra la strada che scende a fare il famoso anello dei Resinelli.

campelli5

Questo tratto è estremamente breve,infatti dopo nemmeno 100m svolteremo a destra seguendo le indicazioni per la Montanina,un cartello bianco ce lo indica.

campelli4

Percorreremo nuovamene un tratto in discea per altri 200m prima di trovare nuovamente la deviazione per la Montanina che ci farà svoltare a destra.

Continueremo lungo la discesa ed incontreremo un terzo cartello indicante la Montanina che tuttavia non dovremo seguire,noi continueremo dritti,e da ora in avanti inizia la discesa.

Inizialmente la discesa è su fondo asfaltato per poi diventare dopo aver superato le ultime case dei Resinelli un fono bello cementato,dove troveremo un divieto di accesso alle autovetture per proseguire sulla strada agro-pastorale.

campelli6

campelli7

In alcuni tratti la strada percorre bellissimi prati che ci permettono di ammirare la maestosità della grignetta.

campelli

La strada scende verso Abbadia con una continua serie di tornanti e pendenze estremamente elevate in certi punti la pendenza è del 30%.

campelli8

A circa metà percorso la strada cementata lascia spazio ad un sentiero sempre molto ampio dove possiamo raggiungere velocità abbastanza alte,tuttavia per poco tempo infatti la strada diventa nuovamente cementata;durante il percorso incontreremo alcune deviazioni ma non le dovremo mai seguire rimanendo sempre sulla strada.

campelli1

campelli9

Ad un certo punto il percorso si divide in due parti noi dovremo tenere la destra e continuare a scendere,anche in prossimità di una cascina svolteremo a destra sempre sulla bellissima strada e affronteremo gli ultimi metri prima di arrivare ad Abbadia.

campelli10

In prossimità del paese dove vi sono le prime abitazioni,la nostra stradina si biforca ma terremo sempre la destra giungendo in una piazzetta con alla nostra destra un piccolo parco giochi.

campelli11

campelli12

Da qui abbiamo due possibilità,o scendere sino alla statale,o percorrere un tratto di sentiero del Viandante.

Io  consiglio la seconda scelta che oltre ad essere più divertente regala scorci bellissimi,una volta arrivati alla piazzetta precedente svolteremo immediattamente a sinistra seguendo un percorso ciotolato e pianeggiante .

campelli13

campelli14

Il percorso percorre alcuni campi di ulivi per poi affrontare una breve discesa tecnica,superare un piccolo ponticello e  pochi metri di una salitella impegnativa.

Il sentiero giungerà all'interno dell'abitato dove svolteremo alla prima stradina a destra,per poi prendere sempre la seconda stradina a destra e discendere verso la statale,passeremo sotto il ponte della ferrovia e arrivaremo sulla statale

campelli2

campelli3

 
 

campelli15

Da qui purtroppo al momento siamo costretti ad affronare circa 2 km sulla superstrada per poi svoltare all'Orsa maggiore e arrivare a Lecco.

Questo tratto che a molti non piace non dovrebbe essere più un problema per i ciclisti,infatti si sta realizzando una pista ciclopedonale che permetterà alle bici di evitare la superstrada.

campelli16

campelli17

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie