Vendrogno

Dati:

Lunghezza: 7.8 km

Dislivello: 508m

Pendenza media: 5,9%

Pendenza max: 10%

Tempi di percorrenza:

  1300 VAM = 23' 30''   1200 VAM = 25' 20''
  1100 VAM = 27' 41''   1000 VAM = 30' 28''
  900 VAM  = 33' 51'   800 VAM  = 38' 04''
  700 VAM  = 43' 29'   600 VAM  = 50' 45''

Descrizione:

La salita di Vendrogno è l'ideale per chi vuole allenarsi in ogni periodo dell'anno. Una salita che presenta pendenze medie intorno al 5,9%, sempre pedalabile ed esposta a Sud,  ideale anche per i mesi invernali.

La salita ha inizio dal lungolago di Bellano e termina nei pressi della fontana in legno della chiesa di Vendrogno.

Una salita molto piacevole, i primi chilometri sono quelli più impegnativi come pendenze soprattutto nel tratto tra il 3° e il 4° tornante.

Imbocco Salita Vendrogno

La salita presenta molteplici tornanti che ci permettono di respirare. La salita può essere divisa in tre parti, la prima dove la salita risale la frazione di Lezzeno, salvo il primo punto con pendenze abbastanza alte,ma mai sopra l'8%.

Già in questo primo tratto vi è la continua alternanza di tornanti. Una volta superato questo tratto, la statale si addentrerà nel bosco,sempre con pendenze medie sino a raggiungere Pradello, dove riusciremo dal bosco ed affronteremo alcuni tornanti nei pressi della bellissima chiesetta.

Pradello Vendrogno

Una volta raggiunto Pradello,la salita è ormai quasi terminata affronteremo l'ultima serie di tornanti, per poi percorrere l'ultimo tratto di circa 1 km, rettilineo, dove le pendenze tendono a diventare ancor più lievi.

Raggiungiamo l'abitato di Vendrogno con la tipica fontana in legno nei pressi della chiesa dove termina la salita, da qui possiamo decidere se continuare verso Narro e l'alpe Giumello o scendere a Taceno.

Arrivo salita Vendrogno

 

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie