Ghisallo da Bellagio

Dati:

Lunghezza: 10 km

Dislivello: 552m

Pendenza media: 5,3%

Pendenza max: 14%

Tempi di percorrenza:

  1300 VAM = 25' 28''   1200 VAM = 27' 36''
  1100 VAM = 30' 6''   1000 VAM = 33' 7''
  900 VAM  = 36' 47'   800 VAM  = 41' 23''
  700 VAM  = 47' 18'   600 VAM  = 55' 12''

Mappa della salita:

Descrizione:

Il Ghisallo è la salita simbolo del giro di Lombardia e del triangolo lariano, una salita che ogni ciclista deve affrontare almeno una volta nella sua carriera.

La pendenza media non deve trarre in inganno,infatti a metà salita sono presenti circa 3km  di salita leggerissima ed addirittura con una discesa,seppure leggera, di circa 1km.

La partenza della salita è posta a Bellagio, anche se possiamo considerare come vera partenza della salita  il tornante di Vsignola che troviamo appena sopra Bellagio in direzione Lecco.  Per chi proviene da Lecco la rotonda la si incontra appena si inizia la breve discesa, dopo la salita di Visgnola.

ghisallo3

Iniziamo la salita che fin da subito presenta pendenze di tutto rispetto con pendenza media intorno al 8%, ma è ancora poco rispetto a quello che incontreremo in breve tempo.

Arriveremo nei pressi di una chiesetta, sulla nostra sinistra, dove affronteremo 30m pianeggianti prima di iniziare uno dei tratti più duri della salita, le pendenze arrivano al 15% e per circa 300m rimarranno costanti e dure sino a raggiungere i Mulini di Perlo, dove troviamo anche un albergo per i ciclisti alla nostra destra. Questo è sicuramente il tratto più duro della salita, superato i Mulini di Perlo le pendenze diminuiscono, ma rimangono sempre elevate con pendenza media intorno al 10/11%, in più questo primo tratto è rettilineo il che non aiuta la nostra risalita.Tuttavia al termine di questo tratto inizieranno una serie di curve e tornanti che tuttavia non ci permettono di respirare molto, visto che la pendenza media rimarrà sempre tra il 9/10% con punte al 13%.

ghisallo2

Questo tratto duro termina in prossimità del ristorante La Busciona, infatti da ora in avanti la pendenza media si abbassa, anche se non di molto, intorno al 6/7%. 

Arriveremo, dopo una serie di tornanti, a Guello dove le pendenze diminuiscono di molto, 3/4% di pendenza media, ed in prossimità di una chiesetta sulla destra, dove vi è anche la deviazione per il Superghisallo che conduce a Piano Rancio, termina il primo tratto dellla salita, ora inizierà un tratto pianeggiante ed addirittura con tratti in discesa per circa 2.5 km.

ghisallo1

Al termine di questo tratto che finirà una volta superata Civenna, inizierà l'ultima parte di salita che ci farà affrontare gli ultimi 2 km di salita, con pendenze che non saranno mai come prima, ma che si manterranno sempre intorno al 7/8%, fatta eccezzione per gli ultimi metri di salita, dopo aver superato l'hotel mirabeau, dove il lungo rettilineo con pendenza intorno al 10% ci condurrà sino al passo, dove è posta sulla sinistra la chiesetta della madonna del Ghisallo.

ghisallo

Una salita che va affrontata con le pinze, non occorre esagerare nella prima parte che può risultare molto ostica, in base anche ai rapporti che si montano.

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie