Consonno

Consonno è una città fantasma che si trova lungo la cresta del monte Brianza, un tempo famosa per il gioco d'azzardo è stata negli anni via via sempre più abbandonata ed ora è terra di conquista per i ciclisti. Le salite che conducono al paese sono dure, ma non lunghe e sono l'ideale per i periodi autunnali ed invernali. Inoltre alcune di queste sono chiuse al traffico veicolare e solo i ciclisti ed i trekker la possono percorrere.

Consonno da Olginate

Dati:

Lunghezza: 4,18 km

Dislivello: 421m

Pendenza media: 10,1%

Pendenza max: 21%

Tempi di percorrenza:

  1300 VAM = 19' 25''   1200 VAM = 21' 03''
  1100 VAM = 22' 57''   1000 VAM = 25' 15''
  900 VAM  = 28' 03'   800 VAM  = 31' 34''
  700 VAM  = 36' 05'   600 VAM  = 42' 06''

Descrizione:

Salire da Olginate a Consonno è uno dei test migliore per provare la propria forma fisica. Una salita dura, veramente impegnativa, con pendenze sempre superiori al 10% e con punte al 20%, tra i due versanti questo è sicuramente quello più impegnativo.

La partenza della salita è posta ad Olginate in prossimità della seconda rotonda lungo la strada che da Lecco conduce ad Airuno.Qui, se proveniamo da Lecco, svolteremo a destra ed inizieremo la salita.

La salita è fin da subito impegnativa con pendenza intorno al 10%, ma non è ancora nulla, infatti affronteremo alcune serie di curve tra le varie abitazioni sino a trovarci un lungo rettilineo verticale dove inizierà una delle parti più dure.La pendenza è ben al di sopra del 15%, ma non è ancora il punto più duro. Al termine di questo rettilineo troveremo un tornante che però non ci aiuta molto, seguito dal tratto più duro. Questa volta non abbiamo più il rettilineo ma una serie di curve e dove troveremo la pendenza più elevata intorno al 20%. E' veramente impegnativo come tratto e neppure corto.

La sua fine è posta al termine delle ultime abitazioni dove la strada entrerà nel bosco, le pendenze diminuiscono e proverremo un leggero sollievo nonostante rimangano sempre intorno al 10%.

A circa metà salita incontreremo una sbarra che impedisce il passaggio alle macchine, vi è uno spazio per superarla abbastanza largo che ci permetterà di non mettere il piede a terra.

Superata la sbarra ormai il più è fatto, le pendenze continueranno ad essere elevate ma solo per un ultimo chilometro. Infatti in prossimità di un cartello e dei primi ruderi la parte difficile della salita termina.

Tuttavia le nostre fatiche non sono finite, infatti per un altro chilometro seguiremo la strada che ora presenta pendenze dolci, tra il 4 ed il 6%, sino a raggiungere la chiesetta all'interno di Consonno dove termina la salita.

Se volessimo scendere dall'altro versante, cioè verso Oggiono, scelta consigliata visto le pendenze, dovremmo percorrere altri 800m in salita all'8 %, ma non è nulla rispetto a quello che abbiamo percorso in precedenza.

Copyright Ilpiaceredellamontagna.it

Sito ottimizzato per browser Mozilla Firefox , Google Chrome Tutti i marchi citati e i loghi riprodotti appartengono ai legittimi proprietari. Detti marchi sono citati a scopo informativo e/o didattico

Ilpiaceredellamontagna.it non si assume nessuna responsabilita per eventuali incidenti verificatesi sugli itinerari da noi descritti

Normativa UE Cookie